A Giuliano di Roma, venerdì 29 marzo, la "festa degli alberi" ha portato i colori della primavera. L'amministrazione comunale, l'Avis e l'Istituto comprensivo insieme per l'ambiente: piantati gli alberi per i nati nel 2014 e 2015, un totale di trentasette fusti, uno per ogni bambino, nell'area di piazzale Pagliei.

Il progetto ha visto la partecipazione attiva di alcune delle classi della scuola dell'infanzia, della primaria e secondaria, che hanno prodotto elaborati, disegni e cartelloni sul tema ambientale, consegnati poi come attestati ai bambini nati nel suddetto biennio. Hanno fornito il proprio contributo anche i ragazzi del Servizio civile del comune di Giuliano di Roma, i quali hanno realizzato un video illustrativo delle tematiche di sviluppo sostenibile e dell'importanza della tutela di alberi e foreste, oltre che della preservazione del patrimonio ambientale.

La piantumazione ha riguardato varie specie di piante autoctone, fornite dal Parco regionale dei Monti Aurunci e tipiche della sua particolare vegetazione, dunque lecci, aceri e altre specie mediterranee. «Si tratta di un'iniziativa che si svolge nel nostro Comune da più di quindici anni e che è sempre un piacere rinnovare - spiega Luigi Mastrogiacomo, assessore con delega all'ambiente - Abbiamo apprezzato la partecipazione delle famiglie e i contributi offerti da tutti gli altri soggetti dell'iniziativa, tra i quali risulta anche l'Avis di Giuliano di Roma, che per celebrare i suoi venticinque anni di fondazione ha voluto di propria iniziativa piantare un albero di melograno».

All'Avis, all'Istituto comprensivo di Amaseno, Giuliano di Roma e Villa Santo Stefano nonché al Servizio civile ha voluto dedicare i propri ringraziamenti il sindaco Adriano Lampazzi. Per le istituzioni erano presenti oltre al sindaco e all'assessore Mastrogiacomo, anche la consigliera Silvia Gabrielli