Ieri è stato conferito l'incarico peritale per effettuare l'autopsia sul corpo di Leonardo Ceccarelli, il ventiquattrenne morto giovedì scorso, dopo dieci giorni dal malore avuto in palestra.
Per il pubblico ministero la consulente è la dottoressa Enza Liviero. La famiglia del ragazzo deceduto si è affidata all'avvocato Marco Maietta, il quale a sua volta ha indicato un consulente tecnico di parte che seguirà tutte le operazioni. È stato nominato il dottore Vincenzo Caruso.

L'autopsia presso il policlinico Tor Vergata è stata fissata a lunedì. Leonardo è stato colto da malore il 25 marzo, mentre si allenava in palestra. L'altro ieri è morto al policlinico Tor Vergata di Roma, dove era tenuto in vita dai macchinari, a causa del quadro clinico assai compromesso. Una perdita straziante per i familiari e per gli amici del giovane che, dopo il trasferimento nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale romano, avevano visto riaccendersi una minima speranza, poi svanita.