Investimento mortale di Daniele Stirpe, qualcosa si muove. Domani infatti ci sarà la prima novità in merito alla morte avvenuta domenica scorsa del quarantaseienne pasticciere, travolto e ucciso dopo essere stato investito da una Smart proprio all'uscita del bar Anna, in territorio di Alatri, lungo la regionale 155. Il ragazzo era in compagnia dello zio che è rimasto anch'egli ferito. Tornando a domani, infatti, sarà dato incarico al medico legale di effettuare l'autopsia o l'esame esterno, questo lo deciderà il magistrato stesso e poi una volta effettuati gli esami la salma potrà essere riconsegnata ai familiari per i funerali.

Il padre e il fratello sono nel frattempo, con il cuore spezzato dal dolore, rientrati dal Canada. Intanto procede l'inchiesta della procura di Frosinone che sin da subito ha avviato un'indagine per ricostruire quanto accaduto domenica mattina sulla 155, ad Alatri.La tragedia si è consumata alle 4.55 del mattino. Per la morte del quarantaseienne frusinate Daniele Stirpe risulta indagata la conducente della Smart, una venticinquenne diAlatri. Da ricordare che abordo del mezzo c'era anche un suo amico. Subito dopo l'impatto, secondo quanto ricostruito dalla polizia stradale intervenuta sul posto per ricostruire la dinamica dell'incidente, la Smart non si è fermata a prestare soccorso. Dopo poco, tuttavia, l'investitrice si è autodenunciata presentandosi alla caserma dei carabinieri di Alatri.

Ora si procede per omicidio stradale e omissione di soccorso. Gli elementi finora raccogli dagli agenti della polstrada, coordinati dal dirigente Stefano Macarra, sono stati trasmessi alla sostituto procuratore di turno Barbara Trotta. Ma l'indagine non si ferma. Infatti gli inquirenti stanno effettuando delle verifiche e controlli alle immagini delle telecamere pubbliche e private installate lungo il percorso fatto dalla Smart. Gli agenti e la stessa procura voglio avere la certezza assoluta del racconto fatto dalla ragazza. Visto che si è dinanzi ad un grave fatto di cronaca l'inchiesta non vuole tralasciare nulla e si vuole arrivare alla definizione della stessa con tutti gli elementi in mano certi e definitivi. Quindi le prossime ore chiariranno anche su questo aspetto in attesa dell'autopsia su Daniele e lo svolgimento dei funerali. Una città intera gli voleva bene e lo vuole salutare per l'ultima volta.