Alla fine la data tanto temuta dagli utenti è arrivata, l'Inps lascia la sede di via Po a Cassino e si trasferisce in uno stabile di via Polledrera, una traversa della Casilina sud. Il 13 sarà l'ultimo giorno di apertura degli sportelli che lunedì 15 riapriranno al pubblico già nella nuova sede, per il resto degli uffici ci vorrà qualche giorno in più, ma entro breve tutto il personale sarà nello stabile di via Polledrera.
Gli utenti, che attendevano con timore la notizia, in queste ultime settimane hanno affollato gli uffici per chiedere informazioni in merito, carichi di documenti da "mettere a posto" prima del trasloco che avrebbe reso impossibile il raggiungimento a piedi degli sportelli.

Criteri del bando
Tra i criteri dello stabile richiesti nel bando dall'Inps però ce n'è uno che sembra non essere stato rispettato in maniera adeguata. Era richiesta una "posizione centrale e ben servita da mezzi pubblici", tale da poter permettere agli utenti di raggiungere in maniera autonoma gli uffici, anche a quelli che arrivano dai paesi limitrofi con treni e autobus. Attualmente la sede in via Po rispecchia questo criterio in maniera soddisfacente, a pochi passi dal deposito degli autobus, a circa 800 metri dalla stazione ferroviaria, facilmente raggiungibile dal centro e nei pressi dell'uscita della superstrada. La struttura di via Polledrera si trova a circa 4 chilometri dalla stazione.

Collegamenti pubblici
Il vero problema è proprio quello dei collegamenti che sembrano essere del tutto assenti. Un problema non da poco per gli utenti che, se privi di automobile, non sono messi nella condizione di raggiungere lo stabile. Anziani, mamme con passeggini, disabili per i quali servirebbero mezzi pubblici attrezzati e in grado di agevolare il trasporto. Con corse su tutto l'orario di apertura degli uffici. A oggi questa copertura di mezzi pubblici sembra non esserci affatto.

Conto alla rovescia
Da Roma gli uffici stampa confermano un ritardo collegato ad alcuni problemi legati alla documentazione. Problemi risolti che permetteranno questo trasloco a partire dal 13. Il 15 sportelli aperti nella nuova sede. Saranno comunque affissi avvisi per gli utenti e, per quanto riguarda il problema logistico dei trasporti, sarebbe stato interessato il Comune