Sabato scorso, di buon mattino, è arrivato in paese il camion con rimorchio della società EuroRecuperi che cura il trasporto degli pneumatici per il consorzio EcoTyre. Ha caricato ben undici tonnellate di vecchi pneumatici, giusto la metà della quantità raccolta durante la giornata ecologica intitolata significativamente "Dove passano i nuovi barbari", organizzata il 24 marzo scorso da Fare Verde Onlus. Presenti Marco Belli per l'a ssociazione ambientalista, il vicesindaco di Atina Davide Frattroli, il consigliere delegato all'ambiente Anastasia Leonardi, l'assessore Anselmo Nait e il presidente del consiglio comunale Paolo Fallena.

Da Fare Verde una menzione speciale per la Leonardi che «ha curato la giornata ecologica per la raccolta straordinaria degli pneumatici abbandonati sbrigando la parte burocratica dell'iniziativa, ha raccolto personalmente gli pneumatici vicino al depuratore e ha vigilato sul loro conferimento. In buona sostanza ha fatto quello che nessun altro è stato capace di fare nei decenni passati, rendendo utile la sua delega per tutta la comunità». Il conferimento degli pneumatici esausti recuperati terminerà in settimana con il secondo viaggio.

Fare Verde stima che il totale degli scarti conferiti supererà i 22.000 chili e ringrazia le associazioni che hanno partecipato alla prima giornata ecologica. Anticipa infine che presto ne verrà organizzata un'altra, stavolta per liberare il territorio atinate dai rifiuti ingombranti che deturpano e inquinano numerose zone del paese. «L'ambiente non ha colore politico - ricorda Fare Verde Onlus in una nota -. Quindi sarebbe auspicabile la partecipazione dei rappresentanti di tutte le forze politiche del territorio».