Busta sospetta vicino a un bar del terminal Anagnina, a Roma. All'interno i carabinieri hanno trovato 34 dosi di droga tra cocaina, anfetamina e hashish. Per gli investigatori la busta appartiene a un ventisettenne di Supino, trovato anche con ulteriori 41 dosi di sostanza stupefacente. Per lui, A.Z., è scattato l'arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Ieri il direttissimo e per il giovane è stata disposta la misura dei domiciliari.

L'arresto è scattato durante una distinta operazione che ha portato a individuare anche i presunti autori di una rapina ai danni di una farmacia, in via Ostiense. Arresto grazie ad una efficace sinergia tra i Carabinieri della Stazione Roma Garbatella, della Centrale Operativa e della Stazione Roma Appia.

Alla metro Anagnina, una pattuglia impegnata nell'ambito dell'operazione "Strade Sicure", composta da un carabiniere della Stazione Roma Appia e da militari dell'Esercito italiano in forza all'11° Reggimento Bersaglieri del Raggruppamento Lazio Abruzzo a guida Brigata "Sassari", intervenendo per un una busta sospetta rinvenuta nei pressi di un bar, ha controllato e fermato tre soggetti.

Di questi, in seguito ad attività di polizia giudiziaria svolte dai Carabinieri della Stazione Roma Appia, un diciannovenne e un ventenne di Rocca di Papa, sono risultati gli autori della rapina, mentre il supinese il possessore della busta con la droga.