Questa mattina a Fiuggi, i militari della Stazione di Guarcino, durante un predisposto servizio di controllo del territorio, hanno rintracciato e arrestato in flagranza di reato per "evasione" un 23enne di Priverno. Il giovane, già censito per "maltrattamenti in famiglia, armi e rissa", era sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la comunità "In Dialogo" di Trivigliano dal mese di novembre 2018, come disposto dal Tribunale di Frosinone, per "fabbricazione illegale di armi ed esplosivi". 

Ma da lì è fuggito. Gli operatori della struttura hanno allertato i militari che si sono rapidamente messi alla ricerca del giovane rintracciandolo poco dopo a Fiuggi, presso il terminal dei pullman. Il 23enne è stato bloccato prima che salisse su un pullman di linea che lo avrebbe portato nella Capitale. L'arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato nuovamente tradotto presso la Comunità "In Dialogo" in regime degli arresti domiciliari come disposto dall'A.G.