Castellaccio e San Bartolomeo, the day after. Ieri mattina, finalmente, dal capannone industriale non fuoriusciva più fumo. Un sospiro (o meglio un respiro) di sollievo per tutti, soprattutto per gli abitanti di San Bartolomeo che vivono nei pressi del complesso industriale ormai in decadenza. Oggi scuole aperte, mentre in giornata si attende il controllo dei sensori piazzati dai tecnici dell'Arpa per analizzare l'aria.

Vincenzo La Pastina, presidente del locale comitato, ieri è andato nel sito interessato dall'incendio, il cui proprietario, Giampaolo Fiorletta, gli avrebbe assicurato che già stamattina si darà inizio alle operazioni di bonifica, peraltro ordinate venerdì scorso dal sindaco di Paliano, Alfieri. Secondo lo stesso Fiorletta, che avrebbe presentato denuncia ai carabinieri, nei giorni scorsi ignoti malviventi sarebbero penetrati nel capannone rubando cavi di rame e dando alle fiamme le guaine che li ricoprivano per poter recuperare il prezioso contenuto.

Intanto Maria La Pastina, presidente di "Crescita Comune", stanca delle «troppe chiacchiere» ha messo nero su bianco in una nota la posizione del comitato:"Crescita Comune ha scelto la linea del dialogo e del rispetto. Con le istituzioni, con le persone e fra di noi, proponiamo il confronto con tutti. Sull'incendio e sulle conseguenze nocive per i cittadini ci siamo attivati con le autorità preposte: il sindaco di Anagni e quello di Paliano, Arpa, Asl e forze dell'ordine, sollecitandole ad attivarsi subito per risolvere i gravi problemi sorti. Niente proclami, abbiamo scelto di lavorare senza clamore. Nel rispetto del lavoro degli altri, i quali in caso di omissioni saranno chiamati a pagarne le conseguenze, sia ope legis che secondo il giudizio dei cittadini.
Organizziamo il "Blue day" col patrocinio del Comune: e allora? Non è una manifestazione d'interesse collettivo, così come un altro evento al quale stiamo lavorando, direttamente collegato ai temi ambientali? Per noi contano lavoro, impegno e serietà. Può non piacere, ma le elezioni ci sono già state».