L'incessante attività di controllo nel campo della sicurezza alimentare ha visto ancora una volta i Carabinieri del N.A.S di Latina impegnati nel contrasto degli illeciti a tutela della salute pubblica.

Recentemente infatti nell'ambito di un più vasto servizio svolto in campo nazionale contro l'illecito commercio ed utilizzo di fitofarmaci ed antiparassitari irregolari o contraffatti, utilizzati nelle colture edibili, hanno effettuato ispezioni presso rivendite di prodotti per l'agricoltura poste nell'ambito delle provincie di Latina e Frosinone sequestrando complessivamente oltre 650 litri di prodotti fitosanitari che non potevano essere commercializzati né utilizzati poiché rilevati con etichettatura di sicurezza non conforme alla vigente normativa e con autorizzazione, all'impiego sulle colture, revocata dal Ministero della Salute. In particolare: presso una rivendita di Ferentino sono stati sottoposti a sequestro oltre 200 litri di fitosanitari irregolari per un valore di mercato di circa 8.000 euro.

I fitofarmaci sequestrati saranno destinati alla distruzione presso una ditta autorizzata a tale scopo con spese a carico dei titolari delle attività che saranno inoltre sanzionati con il pagamento di una multa pari a 2.000 euro.