Gravi ma stazionarie le condizioni dell'elettricista 53enne precipitato l'altro pomeriggio da una scala. L'uomo è ricoverato nel reparto di Terapia intensiva del Policlinico Umberto I di Roma, i medici non hanno ancora sciolto la prognosi. Restano serie le condizioni del cinquantatreenne di Fraduemonti che l'altro pomeriggio è precipitato da un'altezza di oltre quattro metri, mentre effettuava lavori di manutenzione elettrica all'interno di un capannone, in via Reditoto (località Mastrazze). L'uomo esperto perito elettrico non era la prima volta che eseguiva lavori simili. Mercoledì pomeriggio, era salito su una scala per cambiare una lampada quando è accidentalmente precipitato a terra.

La ricostruzione
Non si esclude che a provocare la caduta possa essere stato un malore improvviso. L'impatto al suolo è stato terribile tanto da procurargli un violento trauma cranico e altre gravi ferite sul resto del corpo. L'elettricista era stato trasportato d'urgenza con l'eliambulanza al Policlinico Umberto I di Roma per essere sottoposto ad un delicatissimo intervento durato oltre sette ore.

Attualmente si trova ricoverato nel reparto di terapia intensiva in prognosi riservata. Dovrebbe essere sottoposto ad ulteriori interventi. Sul luogo erano intervenuti i carabinieri della stazione di Strangolagalli che avevano proceduto ad effettuare tutti i rilievi di riti utili a ricostruire l'accaduto. Intano, resta sotto sequestro il capannone dove si è verificato l'incidente. Sconvolti amici e parenti che in queste ore di dolore pregano per lui.