Ennesimo furto ai danni di un'attività commerciale di Sezze scalo. Quattro giorni dopo l'assalto ai danni di Acqua&Sapone, nella notte tra mercoledì e giovedì un'altra attività è stata vittima di un furto con scasso. Si tratta della tabaccheria "Luccone"invia Calabria. Intorno alle 2.20 del mattino ignoti, quattro stando alle prime ricostruzioni, si sono introdotti all'interno dell'attività che funge anche da ricevitoria Sisal e da edicola forzando con un piede di porco la serranda d'ingresso.

Una volta dentro hanno abbassato la stessa serranda a metà per non destare sospetti, hanno manomesso il sistema di allarme e hanno iniziato a fare razzia sugli scaffali, rubando sigarette, Gratta&Vinci e sigarette elettroniche, per poi concentrarsi sui cassetti, dai quali sono state prelevate decine di stecche di sigarette e pacchi di monete provenienti dai distributori. Un'operazione pianificata, figlia di uno studio accurato dei luoghi che ha permesso ai malviventi di organizzarsi perfar uscire tutta la refurtiva.

Fuori dal locale commerciale, infatti, almeno altre due persone si sono organizzate con una carriola, attraversando un cortile interno (dopo aver alzato ogni sensore di movimento che avrebbe fatto accendere le luci) per raggiungere via Sicilia, sulla quale presumibilmente si trovava un mezzo di trasporto con il quale fuggire repentinamente. Venticinque minuti in totale, prima che l'allarme tornasse in funzione e che i proprietari dell'attività potessero raggiungere il luogo e lanciare la segnalazione alle forze dell'ordine.

Sul posto i primi ad arrivare sono stati i carabinieri di Latina scalo, che di concerto con la caserma setina saranno impegnati a ricostruire la dinamica, con la difficoltà di non poter utilizzare parte delle immagini che gli stessi malviventi si sono portati via rubando anche un hard disk. Il bottino potrebbe essere vicino ai 60mila euro.