Le birre di Francesco Di Palma diventano street art. Da domani una nuova opera verrà realizzata nel quartiere di Pontrinio: la parete delle case popolari di via Giuseppe della Monica si colorerà con l'obiettivo di dimostrare come una città di provincia possa diventare un piccolo "museo a cielo aperto". «L'opera, raffigurante la dea madre, Madre Terra, e della fertilità, fa riferimento alla dea osca "Mefite", dea della mediazione ha spiegato il giovane promotore dell'iniziativa Francesco Di Palma, che dopo un anno torna a stupire la sua città natale Creature divine, abitanti dei cieli e della terra: è con piacere che ufficializziamo l'uscita della nostra nuova birra che sarà disponibile da inizio aprile in occasione del nostro terzo compleanno.

La birra sarà una Imperial Milk Stout prodotta con latte di pecora dell'azienda locale "Agricola San Maurizio". L'intento è di valorizzare anche la materia prima da cui proviene il pecorino di Picinisco. Come per la "Cosmic Dancer", l'etichetta di questa birra verrà disegnata da Oniro, giovane artista di Atina, come il caso della parete del quartiere di San Giuliano.
Ringrazio il sindaco De Donatis, il presidente dell'Ater Cippitelli, la dottoressa Paniccia, e in particolar modo la consigliera Castagna che ha reso possibile questo nuovo sogno».