Project financing per l'ampliamento del cimitero. Una scelta che  accomuna Ferentino e Isola del Liri. E così come Ferentino anche a Isola del Liri il lavoro è stato affidato alla Scamo di Tivoli. La ditta il cui titolare ha denunciato (ma solo per Ferentino) di aver ricevuto minacce per non aver pagato una presunta tangente da 300.000 euro.

L'acquisizione

La documentazione sul project, così come è avvenuto a Ferentino, è stata acquisita dagli investigatori della Dia che si sono presentati in Comune e hanno chiesto di visionare i documenti relativi alla pratica del cimitero. Per non lasciare nulla al caso anche a Isola del Liri sono stati acquisiti gli atti del project financing. Tanto più che, secondo quanto emerso finora, quando si parlava della Scamo, Pio Riggi (il consigliere comunale di Ferentino arrestato giovedì scorso) era di casa a Isola del Liri.

Una presenza fissa

Alcuni consiglieri isolani, infatti, ricordano di averlo visto presente alle sedute del consiglio comunale dedicate al project financing. Del resto lo stesso Riggi si era occupato in prima persona del progetto predisposto per l'ampliamento del cimitero di Ferentino e lo aveva illustrato nell'assise civica.

Il project

Il via libera al project financing per l'ampliamento del cimitero di Isola del Liri venne dato nella seduta del 22 luglio 2016.  Così come a Ferentino la scelta non è stata indolore con una forte opposizione da parte dei consiglieri di minoranza. Proprio il nodo dei terreni da espropriare ha, per ora, bloccato l'intervento. A seguito di alcuni ricorsi da parte dei titolari delle aree la questione è attualmente ferma in attesa di una decisione da parte del Consiglio di Stato al quale il Comune di Isola del Liri ha presentato ricorso. Il Tar, infatti, ha dato ragione ai proprietari.

Così come a Ferentino l'intervento a Isola del Liri prevede l'affidamento in concessione per quindici anni al proponente. Quest'ultimo, nella specie la Scamo, si occuperà della realizzazione e vendita dei loculi. In totale, secondo il piano economico presentato dall'impresa, sono previsti 1.628 loculi e 360 ossarini.  L'investimento economico è di 2,5 milioni di euro più iva.

Le dimissioni

Intanto il consigliere ferentinate Pio Riggi, attraverso l'avvocato Giampiero Vellucci, ha reso noto che mercoledì mattina rassegnerà le dimissioni. Dimissioni che giovedì consegnerà al sindaco.