Un silenzio sempre più rumoroso. Se infatti a livello ufficiale non trapela nulla, anzi fioccano le smentite vista anche la delicatezza della vicenda con tutto quello che può comportare in termini di benefici, dietro le quinte si lavora incessamente.

L'interesse del colosso dell'e-commerce Amazon sul polo della logistica di Colleferro lungo la Casilina, poco dopo l'uscita dal casello autostradale e in direzione nord, dove ha individuato un'area per realizzare un sito di stoccaggio, vede muovere i primi passi. E anche con un'altra novità, che vedrebbe coinvolto un altro leader commerciale a livello internazionale e nazionale: quello dell'Ikea.

Società che starebbe valutando l'idea di realizzare un sito di stoccaggio nella stessa zona. E che, vista la vicinanza con il sito aperto al pubblico di Roma, avrebbe una sua logica commerciale. Ovviamente se i due progetti andassero in porto si starebbe parlando di un'ipotesi lavorativa che potrebbe coinvolgere circa mille persone. E sicuramente, e anche giustamente, è proprio questo aspetto che sta portando le parti coinvolte, il Comune e le società interessate, a tenere un silenzio assoluto.

La novità
Mentre, quindi, dai palazzi istituzionali e dai soggetti in campo tutto tace, anche se nelle stanze che contano se ne parla, a Colleferro sarebbero già iniziate le procedure autorizzative da parte della società che si occuperà della logistica per Amazon. In poche parole, come già anticipato nella giornata dell'8 marzo sul nostro quotidiano, il sito sarebbe stato scelto e si trova all'uscita del casello A1 di Colleferro, tra la Palianese e la Casilina. Nel polo logistico che nel corso di alcuni anni è diventato una vera eccellenza con la presenza di gruppi di livello nazionale e internazionale. Soprattutto un luogo a due passi dalle grandi arterie di scorrimento che consente un facile trasporto e mobilità delle merci.

La novità dell'ultima ora, e che sta emergendo prepotentemente, è che la stessa società si starebbe occupando anche della realizzazione di un sito della logistica di Ikea nello stesso polo. Altra realtà che non ha bisogno di presentazioni sotto tutti i punti di vista. Realizzare un sito di stoccaggio dei propri prodotti in questa zona avrebbe molti vantaggi.

Quindi aria di svolta nella città colleferrina e per il suo comprensorio nella speranza che tutti i tasselli si vadano ad incastrare nel modo giusto. Ballano un migliaio di posti di lavoro e la cautela e il silenzio sono d'obbligo.