Dalla prossima settimana operai sulla Monti Lepini, nel tratto compreso tra il km 8.9 e il km 10, ovvero quello maggiormente interessato da accessi, intersezioni, residenze e attività commerciali. Si partirà con interventi di pubblica illuminazione. A comunicarlo è il sindaco Lucio Fiordalisio che ieri, in presenza di De Angelis, dirigente Astral, del direttore dei lavori Costantini e della Ditta Giemme, ha consegnato, insieme ai tecnici comunali, l'area destinata ai lavori di riqualificazione e messa in sicurezza della strada regionale.

«Dall'inizio del mio mandato ho immediatamente avviato un piano di messa insicurezza del tratto di Patrica della Monti Lepini -ha sottolineato Fiordalisio- e in questi anni, sono stati moltissimi i solleciti, le note inviate, i sopralluoghi effettuati, le riunioni a Roma a cui ho partecipato. Non nego i momenti difficili, le polemiche, le strumentalizzazioni, la facilità con la quale si esasperano i toni, l'opportunità di additare colpe e responsabili. Il mio intento è stato quello di far comprendere, anche con lettere dai contenuti forti e risoluti, quanto fosse importante intervenire sul tratto più trafficato della Provincia di Frosinone».

Sono previsti 77 punti luce per un intervento di oltre 280.000 euro, le sorgenti luminose sono a Led e sono previsti due attraversamenti pedonali. I lavori inizieranno la prossima settimana e verranno svolti dalle 8 alle 17. Lavori attesi soprattutto dagli automobilisti, residenti e commercianti. E tra gli interventi attesi anche la sistemazione dell'asfalto.

«Il secondo intervento, che riguarda l'asfaltatura del tratto -aggiunge Fiordalisio- è già stato programmato nel piano dell'Astral e a breve verrà comunicato l'inizio lavori. Ci tengo a ringraziare il presidente della Regione Lazio Zingaretti e Mallamo, direttore dell'Astral. Ringrazio in particolare modo Mauro Buschini che si è personalmente incaricato di seguire tutta la pratica in Regione, incalzando quotidianamente tutti gli Uffici e sollecitandoli ad accelerare le pratiche e gli atti dell'inter vento in questione».