Migliorano le condizioni di V. P., il nigeriano rimasto gravemente ferito da un ballone di fieno piombatogli addosso lunedì scorso mentre lavorava nei campi in una fattoria di Ceprano. Il ventiseienne africano è stato operato al policlinico Umberto I di Roma, dove rimane ricoverato. L'operazione, come confermato dal sindaco di San Giovanni Incarico Paolo Fallone, è riuscita e il giovane non è in pericolo di vita, sebbene il percorso di guarigione sarà lungo.

«Mi sento di mandargli gli auguri di pronta guarigione e il nostro affetto per quanto di bello ha fatto per il nostro paese».
Queste le parole che il sindaco dedica al nigeriano, esempio di bontà, educazione e correttezza. Le sue condizioni sono apparse gravi ma le notizie delle ultime ore sono confortanti e le pesanti conseguenze che si temevano pare siano state superate dal miglioramento. Purtroppo la campagna spesso nasconde insidie e i mezzi agricoli, così come le manovre nei campi, possono risultare pericolose.

Accade spesso che incidenti agricoli risultino fatali e in particolare Ceprano, in diverse occasioni, ha registrato morti inaspettate di giovani rimasti scacchiati da rimorchi o uomini che, nel pieno delle energie, si sono ribaltati con i trattori e sono rimasti schiacciati dai mezzi.