Ancora furti nelle case della Valle di Comino. Un fine settimana, quello appena trascorso, che arricchisce il carnet dei colpi messi a segno nelle abitazioni della zona. Furti commessi sia nelle ore diurne che in quelle serali e sempre con la certezza (dei malviventi) di non essere scoperti o colti sul fatto. Nel mirino dei ladri tre abitazioni sparse tra Picinisco, Villa Latina e Settefrati nelle quali i malfattori sono entrati senza andare troppo per il sottile.

A Settefrati è stata presa di mira un'abitazione in contrada Vico: qui i ladri hanno dato sfoggio della loro perizia in quanto il proprietario faceva sorvegliare la casa da quattro robusti cani che, però, sono stati narcotizzati dai malviventi così che questi potessero agire indisturbati (uno dei cani ha risentito più degli altri degli effetti del narcotico). Hanno quindi divelto il telaio di una finestra e sono penetrati all'interno dell'abitazione dove hanno rovistato nei cassetti trafugando qualche spicciolo e dei monili d'oro.

Altro colpo a Villa Latina: anche qui, in serata, i ladri si sono introdotti in una casa alle porte del paese sapendo che gli occupanti sarebbero stati fuori per un po', agendo indisturbati. Stessa sorte per un'altra abitazione, stavolta di Picinisco.
Dunque non si arresta l'ondata di furti che da tempo mette in allarme i residenti della Valle di Comino e che impegna ogni giorno le forze dell'ordine nel controllo del territorio.