È entrata in un bar e ha chiesto alla titolare di poter fare una telefonata. La barista l'ha subito accontentata fornendole un telefono cordless. Ma poco dopo lo ha gettato a terra, provocando le lamentele della proprietaria, alle quali ha reagito andando su tutte le furie e colpendola al volto. Solo grazie al tempestivo intervento dei carabinieri, coadiuvati dalla polizia locale, il peggio è stato evitato. La donna, una quarantenne residente in provincia di Napoli, è stata arrestata e la barista aggredita è stata accompagnata in ospedale. I medici le hanno riscontrato ferite al volto, un trauma a una gamba e la perdita di un dente.

La ricostruzione
Una serata tranquilla si è trasformata in un incubo per una donna, titolare di un bar a Fiuggi. Era al lavoro quando è entrata una signora. Ha chiesto di poter telefonare ed è stata accontentata. Ma la sua reazione, forse alla mancata risposta dall'altra parte del telefono, è stata inaspettata. Ha dato in escandescenze. Ha scaraventato il telefono a terra e davanti alla reazione della titolare del bar, l'ha colpita ripetutamente al volto con pugni e con la borsa.

Solo l'intervento dei carabinieri inviati dalla centrale operativa della Compagnia di Alatri, tutti coordinati dal tenente De Lisa, a seguito di una telefonata da parte di un cliente del bar, coadiuvati dal personale della Polizia locale, ha consentito di bloccare la quarantenne. Dopo le formalità di rito, l'arrestata è stata trattenuta nelle camere di sicurezza della Compagnia in attesa di udienza di convalida dell'arresto.

A carico della donna, già nota alle forze dell'ordine per "truffa, false dichiarazioni sull'identità personale e concorso in prostituzione", è stata, inoltre, avanzata la proposta per l'irrogazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio. Nei suoi confronti anche la denuncia per "false attestazioni rese a pubblico ufficiale sulla propria identità personale". La barista, invece, è stata accompagnata con un'ambulanza all'ospedale di Alatri per le ferite riportate al volto, tra cui la perdita di un dente, oltre a un trauma a una gamba. La prognosi è di 7 giorni.