Decine di alberi sradicati dalla burrasca di vento e così l'amministrazione comunale ha richiesto al presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti il riconoscimento dello stato di calamità per gli per gli eventi del 23 e 24 febbraio 2019. Con avviso pubblico, poi, lo stesso ente invita tutti i cittadini che hanno subito danni a documentare gli stessi con relazioni e foto inviandole poi al comune di Arcinazzo Romano.

L'amministrazione raccoglierà tutte le richieste e le invierà alla regione Lazio al fine di ottenere i contributi necessari per far fronte al grave disagio e ai danni subiti dalla popolazione. In merito al catastrofico evento l'amministrazione per voce del sindaco Giacomo Troja ha voluto ringraziare quanti: i volontari della protezione civile, sia di Arcinazzo Romano che di Affile, alcuni dipendenti del comune, nonché i vigili del fuoco ed i carabinieri.