Marito violento allontanato da casa. La misura cautelare scattata nei confronti di un cinquantottenne verolano, si è resa necessaria dopo la denuncia della moglie vittima da mesi di maltrattamenti e minacce. Una vita trascorsa insieme, un amore come tanti e la certezza di una famiglia dove sentirsi al sicuro. Negli ultimi tempi qualcosa era cambiato. Quell'uomo, marito e compagno di sempre, non era più lo stesso.

Era diventato improvvisamente violento e a subire le conseguenze di un clima domestico sempre più teso e ormai invivibile, la moglie, divenuta ben presto il bersaglio di insulti, maltrattamenti, minacce e persino spintoni. La quiete domestica si era trasformata in un inferno, fino a quando la donna non ha avuto il coraggio di denunciare tutto ai carabinieri. Al culmine dell'ennesima lite violenta, si è recata in caserma dove ha formalizzato la querela.

Sono così scattatele indagini. I militari della locale stazione al comando del luogotenente Giovanni Franzese hanno constatato che quanto raccontato dalla moglie corrispondeva a verità. Così l'altro giorno, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza applicativa di una misura cautelare personale dell'allontanamento dalla casa familiare, con divieto di avvicinamento alla vittima, nei confronti dell'uomo.