Il vento forte che nei giorni scorsi ha sferzato l'intera provincia di Frosinone ha provocato innumerevoli danni e tanti disagi. Colpiti tutti i comuni da nord a sud della provincia ma fondamentale è stato l'apporto dei volontari della Protezione Civile per far fronte all'emergenza. A Pescosolido, la locale Associazione di Volontari di Protezione Civile ha operato sul territorio, sin dal primo pomeriggio di sabato per minimizzare i disagi della popolazione.

Come fanno sapere dalla stessa Associazione di Protezione Civile di Pescosolido, "Una squadra di volontari ha battuto il territorio palmo a palmo. Un monitoraggio continuo che ha portato i volontari ad effettuare numerose operazioni tese a ripristinare la viabilità ordinaria, compromessa dalla caduta di alberi ed arbusti vari. Grazie alla professionalità e all'impegno degli operatori coinvolti, si è provveduto al taglio di svariati tronchi che ostruivano il manto stradale per ripristinare le normali condizioni di sicurezza" -spiegano dall'Associazione. 

Nella giornata di domenica, invece, sono stati due i fronti che hanno visto impegnati i volontari: "Nelle prime ore del mattino si è proceduto al taglio di una grossa quercia che aveva
completamente invaso il manto stradale. Nel mentre giungeva una richiesta di intervento da parte della Sala Operativa regionale a causa di un incendio al confine tra Campoli Appennino e Posta Fibreno -proseguono dall'Associazione- Prontamente si procedeva all'approntamento del modulo antincendio a bordo del mezzo associativo e ci si spostava nella zona d'intervento. Una volta arrivata sul posto, la squadra antincendio, composta da operatori AIB formati, procedeva alle verifiche del caso e riscontrava la presenza di un piccolo focolare che veniva prontamente circoscritto."

Un fine settimana di emergenza che, però, non ha colto di sorpresa i volontari della Protezione civile di Pescosolido.