La nuova edizione di Trenta Ore per la Vita è ufficialmente ai nastri di partenza. Da lunedì 25 febbraio e fino al 17 marzo sarà attivo il numero solidale 45591 per raccogliere fondi da destinare a progetti per aiutare giovani donne e mamme con la sclerosi multipla.

"Ogni giorno in Italia sei donne scoprono di avere la sclerosi multipla, sono perlopiù giovani donne o giovani mamme (tra i 20 e i 40 anni) e da quel momento la loro vita e quella dei loro figli viene stravolta completamente – spiegano dall'associazione - Si stima che in Italia le giovani donne con sclerosi multipla tra i 16 e i 44 anni siano 33.000: spesso mamme o future mamme che stanno affrontando o dovranno affrontare le numerose sfide che la sclerosi comporta".

E così la campagna 2019 di Trenta Ore per la Vita sarà dedicata alla creazione di una rete di protezione in ben cinquanta città italiane. Attraverso una équipe composta da psicologi, legali, professionisti e volontari, Trenta Ore per la Vita e Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) saranno al fianco delle giovani donne e delle mamme con una forma grave di sclerosi, per garantire loro un'assistenza personalizzata e domiciliare in tutte le attività quotidiane e nella loro sfida contro la malattia.

Ma, come da tradizione, Trenta Ore per la Vita sosterrà anche il progetto speciale "Home" che punta a completare la seconda casa di Pescara in collaborazione con l'associazione Agbe e il proseguimento dei lavori del Villaggio dell'Accoglienza Trenta Ore per la Vita per Agebeo (a Bari), per garantire ai piccoli malati di tumore e alle loro famiglie, costretti a lunghi viaggi per affrontare le terapie, la possibilità di soggiornare gratuitamente in un ambiente accogliente e vicino al centro di cura.

"Quest'anno festeggiamo 25 anni di attività e per l'occasione siamo felici di collaborare nuovamente con Aism – ha affermato Lorella Cuccarini, testimonial e socio fondatore di Trenta Ore per la Vita - Sono 338 i progetti realizzati insieme, con questa nuova iniziativa vogliamo aiutare le mamme e le future mamme con sclerosi multipla. Perché la sclerosi multipla colpisce soprattutto le donne".

Per sostenere la campagna di Trenta Ore per la Vita, da lunedì 25 febbraio e fino al 17 marzo, si può inviare un sms solidale o chiamare da rete fissa il numero 45591. Un piccolo gesto che può fare la differenza.