Ha ucciso la moglie a coltellate durante la notte e poi ha chiamato la polizia. L'ennesimo caso di femminicidio, a Marghera (Venezia). Alle 3.25 della scorsa notte le forze dell'ordine si sono recate nell'abitazione indicata dall'uomo. All'arrivo degli agenti l'assassino avrebbe dichiarato di aver ucciso la moglie in preda ad un raptus. "Ho fatto una cavolata" avrebbe detto.

Una scena agghiacciante quella davanti la quale si sono trovati i poliziotti. La donna presentava un vistoso taglio alla gola e più ferite al torace. Il marito, un 43enne di Venezia, è stato arrestato per omicidio. Al momento sono in corso le indagini degli investigatori della squadra mobile e i rilievi degli specialisti della polizia scientifica

Sembrerebbe che, secondo le informazioni fornite dai vicini, quella della scorsa notte sarebbe stata l'ennesima lite in un rapporto fra i due che negli ultimi giorni si era fatto sempre più difficile.