Aveva utilizzato un'auto rubata a Frosinone come ariete per infrangere la vetrina di un negozio e rubare i soldi contenuti all'interno del registratore di cassa. Trecento euro la somma asportata da un 33enne del capoluogo che ieri è stato denunciato dai carabinieri di Ferentino. 

Le indagini erano partite a seguito di una denuncia presentata dalla titolare dell'attività. La donna aveva denunciato il furto subito nella notte del 17 dicembre 2017. Grazie anche alle immagini delle telecamere di videosorveglianza, i militari hanno raccolto prove inconfutabili a carico del 33enne, già censito per reati specifici. Ieri l'epilogo. L'uomo è stato denunciato per  "ricettazione" e "furto aggravato".