Nomina del direttore generale del Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Lazio Meridionale, gli accertamenti sulla regolarità del bando vanno avanti. Fissata al 21 febbraio prossimo l'udienza per procedere (con quanto previsto dall'incidente probatorio) alla perizia che servirà ad estrarre una copia dei telefoni sequestrati ad Annalisa D'Aguanno, Pietro Zola, Francesco Mosillo e Umberto Satini, a eccezione di Mario Abbruzzese.

Nell'indagine aperta sulla nomina del dg sono stati coinvolti - lo ricordiamo - oltre ad Annalisa D'Aguanno, altri nomi eccellenti: nel faldone sono finiti, infatti, cinque indagati. 

La procura, delegando le indagini a guardia di finanza e polizia, continua a scavare dopo le contestazioni avanzate sulla presunta assenza di selezione. Cioè, sotto accusa, sarebbe finita la famosa "scrematura" che avrebbe portato a ridurre drasticamente il numero degli aspiranti dg.