È andata nella palestra di Atina che frequentava da un po' per tenersi in forma. Nulla lasciava presagire la tragedia che si sarebbe consumata di lì a poco. Denisa Mariannina Lieghio, cinquantuno anni, titolare insieme al marito di una nota pizzeria al centro di Casalattico, aveva quasi finito la sua seduta quando, verso le 20, improvvisamente si è sentita male e si è accasciata a terra.

Immediati ma purtroppo inutili i soccorsi. I sanitari del 118 giunti rapidamente nella palestra, nella zona di Settignano, hanno tentato di rianimarla ma non ce l'hanno fatta. La donna è morta per arresto cardiocircolatorio. Sul posto anche i carabinieri. La procura di Cassino ha disposto l'autopsia sulla salma che dovrebbe essere eseguita oggi (martedì 12 febbraio) all'ospedale "Santa Scolastica".

Denisa lascia nella disperazione il marito e i tre figli di 22, 20 e 16 anni. Era conosciuta e apprezzata in paese, dove s'impegnava molto in attività sociali. Era appassionata di musica e di canto. Una donna solare, con uno spiccato senso della socialità, votata al prossimo oltre che alla sua famiglia.

La sua improvvisa morte ha sconvolto tutti, a cominciare dal sindaco Giuseppe Benedetti che la conosceva bene: «Abbiamo perso una persona molto impegnata in attività sociali, legatissima alla sua famiglia e attenta all'educazione dei figli. Per la nostra comunità è una grossa e dolorosa perdita», dice il sindaco con tono sconsolato.

Il funerale di Denisa Mariannina Lieghio è stato fissato per domani (mercoledì 13 febbraio) alle 15 nella chiesa di San Barbato Vescovo.