Arrestato per "estorsione aggravata" ai danni della sorella. Si tratta di P.G. trentasettenne della città. Il ragazzo è finito in manette dopo una operazione dei carabinieri della locale Compagnia diretta dal tenente De Lisa. Ad eseguire l'arresto i militari della Stazione guidati dal comandante Di Iorio.

Una storia tutta in famiglia ed anche singolare con il trentasettenne che negli ultimi tempi, dopo una serie di minacce e aggressioni fisiche, costringeva la sorella con cui viveva, a farsi consegnare le chiavi della propria autovettura che utilizzava successivamente per girovagare nel paese.

La ragazza stanca di questi comportamenti ha deciso di rivolgersi così ai carabinieri che sono intervenuti immediatamente, rintracciando poco distante dell'abitazione il giovane che, una volta fermato, lo hanno tratto in arresto, restituendo poi il veicolo alla sorella, in qualità di legittimo proprietario.

Per P.G., dopo gli accertamenti di rito, si sono così aperte le porte del carcere di Frosinone. Quasi sicuramente domani ci sarà l'udienza di convalida davanti al giudice e l'arrestato con il proprio difensore attenderà quella che sarà la decisione.
Ancora una brutta storia tra le mura domestiche.