Migliorano le condizioni di Paola di Liegi, Regina Madre del Belgio, che ebbe come precettore il prof. anagnino Ludovico Quattrocchi. Il malore che l'ha colpita a Venezia alla fine dell'anno scorso, sembra essere stato superato, grazie alle cure prima dei sanitari italiani, poi dei medici di Corte. Paola di Liegi era sorella di Antonello Ruffo di Calabria (1930 – 2017), il creatore della Selva di Paliano.

La ex regina è imparentata con le storiche famiglie nobili romane e del sud Italia, inclusi i Colonna, gli Orsini, i Pallavicini, gli Alliata, i Rospigliosi, i Masseo (tra i quali si annovera frate Masseo da Marignano, discepolo di San Francesco). Tra i suoi antenati illustri dell'aristocrazia francese, il marchese de Lafayette, l'eroe dell'indipendenza americana, e i duchi di Noailles. Dalla caduta della monarchia italiana nel 1946 i principi Ruffo di Calabria si sono congiunti per matrimonio ad ex dinastie regnanti come gli Orléans, i Savoia, i Bonaparte. Paola abitò a Roma, dove frequentò le scuole presso un istituto di suore fino alla maturità classica.

Tra i suoi insegnanti, il prof. Ludovico Quattrocchi, con il quale ancora intrattiene rapporti di stima e simpatia. Dopo il diploma aprì un atelier di alta moda in piazza di Spagna, assieme all'amica Marina Lante della Rovere. Nel 1958, in occasione dell'insediamento di papa Giovanni XXIII, conobbe Alberto del Belgio, principe di Liegi. Il 6 dicembre 1958 al ballo a palazzo Rospigliosi Pallavicini per i diciotto anni della principessa Maria Camilla Pallavicini, si fidanzarono. Si sposarono il 2 luglio 1959  a Bruxelles.

 A seguito della morte, senza figli, del cognato re Baldovino e conseguente ascesa al trono del consorte Alberto II il 9 agosto 1993, all'età di 56 anni, la principessa Paola di Liegi divenne regina dei Belgi. Il 21 luglio 2013, in seguito all'abdicazione di re Alberto II in favore del figlio Filippo, Paola cedette il titolo di regina consorte a Mathilde d'Udekem d'Acoz. Attualmente ha il rango di regina madre.