In casa con circa 450 grammi di cocaina. Ieri la convalida della coppia arrestata martedì sera durante il blitz congiunto di carabinieri, polizia e Guardia di finanza, con l'ausilio di unità cinofile, negli appartamenti popolari nel quartiere Madonna degli Angeli. Pasquale Anatrella 24 anni resta in carcere, mentre per Viviana Ciocchetti, 35 anni, è stata disposta la misura dei domiciliari. Nella stessa operazione è stato denunciato anche un cinquantanovenne, N.D. Per tutti e tre l'accusa è di "detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente".

Oltre venti gli uomini delle forze dell'ordine impegnate nel servizio nell'ambito di un'attività di prevenzione e repressione del traffico e spaccio di droga. Le perquisizioni domiciliari sono state effettuate in due appartamenti di edilizia popolare nella parte bassa di Ferentino. Nel primo, dove vivono Anatrella e Ciocchetti, gli investigatori hanno trovato una valigetta, occultata all'interno di un armadio, contenente 4 involucri in cellophane con circa 450 grammi di "cocaina", nonché una macchinetta elettrica conta banconote, tre bilancini di precisione e materiale per il confezionamento.

Nel secondo appartamento sono stati trovati circa 20 grammi di marijuana occultata in un barattolo sopra il frigorifero.
L'attività si inquadra nel complesso delle attività di prevenzione e repressione che nella specifica materia le forze di Polizia della Provincia, in sinergia tra loro, da tempo stanno predisponendo ed attuando, al fine di arginare un fenomeno sempre più diffuso in zona, che, anche alla luce di recenti operazioni di polizia, è divenuta un crocevia per traffici di rilevante portata.
Uno spiegamento di forze dell'ordine imponente quello dell'altra sera a Ferentino. Non si esclude che si cercassero ulteriori grossi quantitativi di droga e che la sostanza rinvenuta possa essere stata detenuta dalla coppia per conto di altri. Le indagini proseguono.