Uno schianto fatale quello nel quale questa mattina ha perso la vita Maria Antonietta Graziani. Il mortale sull'Anticolana, verso il casello autostradale dell'A1 di Anagni è stato causato dal ghiaccio che ha paralizzato l'intera Ciociaria.  

La ricostruzione
Verso le 5.30 una Fiat Panda, proveniente da Piglio e condotta da una giovane del luogo, M.A.M., giunta all'altezza dell'Hotel Ristorante Federico, a causa della pavimentazione stradale ghiacciata e sdrucciolevole, è finita contro un mezzo spargisale, proveniente dal senso opposto, inviato dall'amministrazione provinciale per mettere in sicurezza l'arteria. L'urto è stato tremendo e fatale per Maria Antonietta Graziani, 59 anni, che viaggiava a bordo dell'auto guidata dalla figlia 36enne. Le due donne erano dirette a Roma dove la vittima lavorava per un'impresa di servizi presso il ministero dell'agricoltura e la figlia come vigile urbano, insieme al suo papà. 

Agghiacciante la scena apparsa agli occhi dei soccorritori. Sul posto le ambulanze di Ares 118, i Vigili del Fuoco ed i carabinieri del Comando Compagnia di Anagni. La figlia della vittima resta ancora ricoverata in gravi condizioni.

Nel tragico incidente di questa mattina, verificatosi all'alba lungo l'Anticolana, tra Fiuggi e lo svincolo per il casello autostradale di Anagni, a perdere la vita - dopo lo scontro tra la sua auto, una Fiat Panda condotta dalla figlia e un mezzo spargisale dell'Amministrazione provinciale di Frosinone - è stata Maria Antonietta Graziani, di 59 anni (compiuti lo scorso 18 gennaio), residente a Piglio. 

La macchina, come già detto nel precedente lancio, era condotta dalla figlia, di 36 anni, che, probabilmente a causa del ghiaccio, ha perso il controllo del mezzo ed è andata a schiantarsi contro il mezzo spargisale. Sul posto si sono rapidamente portati i carabinieri della Compagnia di Anagni, i vigili del fuoco e i sanitari del 118. Per la 59enne, che era seduta sul sedile anteriore del passeggero, purtroppo, non c'è stato nulla da fare essendo con tutta probabilità morta sul colpo nel terribile impatto. La figlia è stata invece trasportata in ospedale a Frosinone, dove è stata ricoverata al "Fabrizio Spaziani", in condizioni definite gravi dai medici. 

In conseguenza dell'incidente la strada è stata chiusa al traffico per consentire le operazioni di soccorso e di rimozione dei mezzi, per poi essere riaperta al transito ad operazioni concluse. La notizia ha sconvolto l'intera comunità di Piglio, dove la donna morta era molto conosciuta.

di: La Redazione

Incidente mortale, poco fa, lungo l'Anticolana, la strada che da Fiuggi porta al casello autostradale di Anagni. Per cause in corso di accertamento una Fiat Panda, alla cui guida si trovava una giovane, è finita contro un mezzo spargisale della Provincia di Frosinone, al lavoro nella zona per combattere il pericolo del ghiaccio formatosi durante la notte a causa delle temperature precipitate ben al di sotto dello zero. 

Accanto alla ragazza, sul sedile del passeggero, viaggiava la madre che nell'impatto con lo spargisale è morta, probabilmente, stando alle primissime informazioni trapelate, sul colpo. Seriamente ferita anche la giovane che era al volante della Panda e che è stata trasportata in ospedale con un'ambulanza del 118 giunta sul posto. 

La dinamica dell'incidente è in fase di ricostruzione ma, stando alle prime indiscrezioni, pare che alla base ci sia proprio il ghiaccio che ha fatto perdere il controllo della Panda alla ragazza. Nessuna informazione è stata finora fornita sull'identità di mamma e figlia, sembra solo che la vittima fosse residente a Piglio. 

SEGUONO AGGIORNAMENTI

di: Ettore Cesaritti