Si è sbloccata dopo oltre due ore la situazione sulla superstrada Sora-Ferentino, tra Veroli e Boville Ernica. Grazie all'intervento elle forze dell'ordine, della protezione civile e di più mezzi spargisale, le auto incolonnate hanno potuto riprendere a camminare e la situazione è lentamente tornata alla normalità, anche se qualche strascico pare ancora esserci.

Più incidenti, in particolare tamponamenti, hanno provocato disagi per centinaia di automobilisti, ma per fortuna nessun ferito serio. Le lamentele delle persone, impossibilitate nel raggiungere il posto di lavoro, si sono spostate sui social. Situazione critica anche nelle strade interne, come l'imbocco della superstrada altezza di Casamari dove si è formata una lunga la fila di mezzi pesanti ed autobus Cotral.

Situazione difficile anche nel Sorano. Molti studenti, infatti, hanno avuto difficoltà nel raggiungere i plessi scolastici perché fermi per strada a causa delle lastre di ghiaccio che in alcuni casi hanno provocato incidenti come nella trafficata via Cellaro a Sora. Neve nella zona alta di Arpino che ha raggiunto i sette centimetri nella notte.

Mezzi della protezione civile sono stati impegnati, per lo spargimento del sale, sia nelle zone interne del Sorano, ma anche sulla salita che porta all'ospedale S. S. Trinità di Sora. Situazione sotto controllo ad Isola del Liri dove gli operai del Comune sono impegnati nel monitoraggio delle scuole. In molti Comuni, dove è risultato necessario, è stato gettato del sale davanti i plessi scolastici per evitare scivolamenti e pericolose cadute. È consigliata massima prudenza.

Da circa due ore bloccati sulla superstrada Sora-Ferentino nel tratto tra Veroli, altezza Casamari, e Boville Ernica. Lunghe code che stanno creando disagi e malumore tra gli automobilisti che dovevano raggiungere il posto di lavoro. "Da oltre un'ora sono bloccata in macchina. Avrò percorso si e no 50 metri - è lo sfogo di una giovane insegnante - Assurdo. Nessuno avrà pensato a gettare il sale? È tutto un caos". "Abbiamo saputo che ci sarebbe stato un tamponamento a catena tra più veicoli, probabilmente per colpa del ghiaccio - aggiunge un altro automobilista - Avrei dovuto iniziare il turno al lavoro alle 8 e invece sono ancora qui". Tanti altri gli automobilisti esasperati costretti a contattare i datori di lavoro per annunciare ritardi.

Caos generale e situazione drammatica, dunque, sulla superstrada Sora-Ferentino, dove sono centinaia i mezzi fermi e incolonnati a causa, a quanto pare, di un tamponamento a catena causato dal ghiaccio e verificatosi poco dopo l'alba (solo ferite lievi, stando alle prime informazioni, per le persone coinvolte). Gli automobilisti sono fermi nel ghiaccio, con le temperature ben al di sotto dello zero e con tutte le conseguenze del caso. In azione le forze dell'ordine e i mezzi della protezione civile, ma ormai il danno è fatto e forse, come denunciato da molti cittadini in fila, ci si poteva pensare già da ieri pomeriggio e da ieri sera a gettare il sale per evitare il formarsi del ghiaccio, visto che le previsioni meteo erano molto precise e parlavano oltre che di neve proprio di gelo polare e di ghiaccio.

Incidente sulla Casilina
Intanto, sempre a causa del ghiaccio, lungo la Casilina, in territorio di Ferentino, si è verificato un altro incidente: un'auto, stando ad una prima ricostruzione dell'episodio, si è ribaltata. Per fortuna, però, non si registrano feriti gravi. 

Banchi vuoti
Scuole chiuse nella maggior parte dei comuni montani, anche se, al di là delle ordinanze dei sindaci, i banchi sono rimasti per lo più vuoti in tantissimi centri della provincia visto che la maggior parte dei genitori ha preferito lasciare a casa i propri figli a scopo precauzionale. 

Caos ad Alatri
Sempre per via del ghiaccio ad Alatri il Comune ha disposto la chiusura della cosiddetta Tangenziale Sud, la strada che dal Cosciano conduce al centro della città. Immediatamente è andata in tilt la Strada Regionale 155 sulla quale la Tangenziale confluisce. Caos anche nelle periferie della città e nella vasta campagna, dove i mezzi del comune e della protezione civile non sono ancora giunti e dove è quindi praticamente impossibile uscire di casa. 

Veroli paralizzata
Paralizzata dal ghiaccio anche Veroli, dove si registra una situazione del tutto analoga a quella di Alatri, con la maggior parte delle strade impercorribili e migliaia di cittadini, specie nelle zone rurali, bloccati in casa. 

di: Danilo Del Greco