I carabinieri fanno irruzione in casa e si trovano dinanzi tre giovani, dai 19 ai 31 anni, intenti a preparare dosi di droga da rivendere poi sul mercato locale dove non è escluso che si recassero, per acquistare lo stupefacente, anche giovani dei paesi del nord Ciociaria. Una piccola centrale dello spaccio che non è sfuggita all'occhio vigile dei carabinieri della Compagnia di Colleferro guidata dal capitano Ettore Pagnano.

La cronaca
L'operazione ha visto agire i militari del nucleo operativo e radiomobile che hanno sorpreso i tre spacciatori mentre erano ancora intenti a suddividere la cocaina e la marijuana in dosi. Per questo sono scattate le manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'attività dei carabinieri era nata da tempo, grazie anche ad alcune segnalazioni di cittadini, poi verificate sul campo, dalle quali era emerso uno strano movimento di giovani che entravano e uscivano da un appartamento nel centro di Colleferro.

Per questo i carabinieri hanno deciso il blitz sorprendendo i tre spacciatori attorno al tavolo con le confezioni ancora aperte di cocaina e marijuana, che stavano allungando con della sostanza da taglio, prima di essere richiuse. È stato così possibile sequestrare complessivamente circa trenta grammi di cocaina, cinquanta grammi di marijuana e altri cinquanta di sostanza da taglio più tre bilancini di precisione e vari appunti dettagliati sull'attività di spaccio. 

La vendita della droga avrebbe fruttato alcune migliaia di euro. Dopo l'arresto e la convalida l'autorità giudiziaria ha sottoposto i tre alla misura degli arresti domiciliari