Trentuno grammi di hashish occultati in una busta in cellophane, ben nascosta in un borsello: un cinquantatreenne finisce ai domiciliari. L'uomo, già noto per uso personale di stupefacenti, è stato fermato in piazza per un controllo di routine che si inserisce nell'attività a più ampio raggio, da parte dell'Arma, di monitoraggio del territorio per contrastare i reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Secondo quanto accertato dai carabinieri, sembrerebbe che l'uomo abbia portato con sé 10 involucri, custoditi all'interno di una busta di cellophane celata all'interno di un borsellino. Quindi è scattata una perquisizione domiciliare che ha permesso ai militari di rinvenire anche un coltello a serramanico e un taglierino, intriso sempre di residui di hashish.Tutto sottoposto a sequestro.

Vista la flagranza, il cinquantatreenne è stato arrestato e per lui sono stati disposti i domiciliari. Indagini in corso per capire a chi fosse destinato lo stupefacente già diviso in dosi e pronto alla vendita al dettaglio, soprattutto ora che la piazza è stata "svuotata" dalle imponenti operazioni antidroga.