Precipita per trenta metri e muore sul colpo. Terribile incidente sul lavoro nel primo pomeriggio di ieri ad Ariccia, all'interno di un centro commerciale. Manuel Cipollaro, 29 anni, residente a Roccasecca, era in trasferta con una ditta del Cassinate per smontare alcune luminarie natalizie. Un lavoro di routine per operai esperti come lui. Invece qualcosa è andato storto. Il cedimento improvviso di un lucernario - come accertato in prima battuta - poi il volo, per decine di metri. Inutili i soccorsi.

La ricostruzione
Immediato l'arrivo dei sanitari del 118. Il giovane è stato trasferito con urgenza all'ospedale Gemelli di Roma per tentare il tutto per tutto. Ogni tentativo, purtroppo, è stato vano. Manuel è morto a causa dei gravissimi traumi riportati dopo lo spaventoso volo. La salma resta a disposizione dell'autorità giudiziaria. Le indagini, volte a chiarire l'esatta dinamica dell'incidente, sono affidate ai carabinieri del Comando Stazione Cecchina, chiamati a chiarire cosa sia accaduto in quei momenti terribili e soprattutto come.

La procura di Velletri ha aperto un'inchiesta volta a chiarire ogni aspetto dell'ennesimo incidente sul lavoro, senza tralasciare - ovviamente - se siano state rispettate tutte le norme per la sicurezza sul lavoro.

Il cordoglio di Leodori
«Siamo scioccati dal tragico incidente che ha stroncato la vita di un giovane operaio che stava facendo il proprio lavoro. Ci stringiamo alla famiglia, ai colleghi, agli amici in queste ore tragiche, per l'assurda morte di un lavoratore» ha dichiarato in una nota il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Daniele Leodori. Una dichiarazione resa pubblica qualche ora dopo l'incidente sul lavoro.
Forte l'eco che la notizia ha subito avuto nel Cassinate: Manuel, oltre alla sua famiglia e ai tanti amici, lascia una figlia e la sua amata compagna.