Il contest social lanciato da Lazio Pride parla chiaro: Frosinone ha superato Albano Laziale nella classifica per chi ospiterà l'edizione 2019 della manifestazione che si pone l'obiettivo di sensibilizzare sulle tematiche riguardanti il mondo lgbt+ (lesbiche, gay, bisessuali e transgender). A suon di "Mi Piace" su Facebook e Instagram, il capoluogo ciociaro si è imposto con un margine di voti abbastanza ampio grazie  al grande afflusso di voti sostenuti dalla cittadinanza del capoluogo e dal comitato promotore Arcigay Frosinone. Le candidature, che si sono aperte nel mese di dicembre, si chiuderanno a febbraio. 

Per ora quella in corso sembra una sfida a due tra quello che potrebbe essere il primo pride Ciociaro o il primo pride dei Castelli Romani.