Dopo i ladri arrivano i donatori di computer. A riprova che sono soprattutto gli adulti a dividersi tra buoni e cattivi. Così, dopo il clamoroso furto di pc e tablet messo a segno la notte del 9 gennaio scorso ai danni degli alunni della scuola elementare "Arduino Carbone" di Sora, arrivano i "grandi buoni" a riparare almeno in parte le conseguenze di quel blitz.

"I bambini di oggi sono gli adulti di un domani migliore. Sono la speranza di un mondo dove è bello vivere. Lo sforzo e il duro lavoro costruiscono un ponte tra sogni e realtà. Abbracciate i vostri sogni e inseguiteli". Con questo messaggio l'associazione "360 gradi" di Sora, venuta a conoscenza dell'ignobile furto compiuto all'elementare "Arduino Carbone" e di quello compiuto nell'aprile scorso alla scuola media "Giuseppe Rosati", ha donato due computer nuovi al primo istituto comprensivo.

Non solo. La solidarietà ha varcato anche i confini cittadini. «Una dirigente scolastica del Nord Italia - ha spiegato la preside del primo istituto comprensivo Rosella Puzzuoli - mi ha contattato per una donazione di tablet, anche se usati, che arriveranno a giorni e che permetteranno ai bambini di poter proseguire il lavoro scolastico.

Per leggere la cronaca del furto CLICCA QUI

Gesti di grande solidarietà che riempiono il cuore e ci offrono l'incoraggiamento necessario per proseguire nell'azione educativa e formativa dei bambini e dei ragazzi che, se pur insita di molti ostacoli, offre l'opportunità di rendere concreta la speranza di una società in cui insieme si potrà raggiungere il bene comune. Grazie a coloro che già ci hanno aiutato e a quanti vorranno farlo».

Dal Comune è la consigliera all'istruzione Floriana De Donatis a lanciare un appello alla cittadinanza: «Dare il buon esempio è importante e stare vicino a questa scuola è altrettanto corretto per formare dei cittadini del domani sani. È un atto vergognoso che si vada a rubare il futuro dei bambini. La città ha il compito di reagire. Invito chi può permetterselo a donare tablet e computer alla scuola "Carbone»