Un altro denunciato nella zona di via Bellini, già nota come piazza dello spaccio, nella parte bassa del capoluogo: nei guai stavolta è finito un 40enne originario di Torre del Greco, già noto alle Forze dell'Ordine.

L'accusa mossa dai poliziotti della Squadra Volante, costantemente impegnata nel controllo del territorio, nei confronti del campano è porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere. All'interno del veicolo da lui condotto, infatti, sono stati rinvenuti un coltello a serramanico di tipo vietato ed una mazza da baseball alla cui estremità erano stati apposti 17 bulloni di metallo.

Nella circostanza, l'uomo ha tentato di giustificarsi,  facendo ricadere la "colpa" sulla società che gli aveva noleggiato l'auto. La giustificazione però non ha convinto gli agenti e quindi non gli ha evitato il deferimento all'Autorità Giudiziaria.