Può una banca popolare trainare il territorio fino al gradino più alto in un periodo di crisi profondo come quello vissuto dal nostro Paese da anni? La risposta è sì se la banca è Banca Popolare del Cassinate. Prima banca della Regione Lazio.
È dal primo gradino del podio che la BpC saluta il 2019, forte di una posizione di assoluto primato nella classifica pubblicata sull'Atlante delle Banche Leader, redatto ogni anno da Milano Finanza e Italia Oggi.

La classifica e i numeri
Ieri in una sala San Benedetto gremita all'inverosimile a spiegare la "ricetta"di questo risultato è stato il presidente della BpC, Donato Formisano. Con lui, il vice presidente, Vincenzo Formisano, il direttore generale Nicola Toti e il presidente del Collegio Sindacale Vincenzo Taccone. La pubblicazione dell'Atlante è un momento particolarmente atteso da tutti gli istituti di credito che, nella classifiche nazionali e regionali, trovano un riscontro alle proprie attività e al percorso compiuto.
La classifica (redatta sulla base dei dati relativi al 2017) prende in esame 70 gruppi bancari (considerando anche gli aggregati delle federazioni regionali di credito cooperativo) e 450 istituti di credito, che rappresentano il 96,5% del sistema bancario nazionale. I numeri che hanno permesso alla BpC di guadagnare il primo gradino del podio riguardano innanzitutto raccolta e impieghi, qualità degli affidamenti, un basso indice di sofferenze, una buona produttività per dipendente.

La BpC ha ottenuto il punteggio di 8,1 per quanto riguarda il MF INdex, un parametro che coniuga dimensioni e risultati, con l'obiettivo di individuare gli istituti di credito che hanno saputo abbinare allo sviluppo della massa amministrata la capacità di fare cassa e generare profitti. Ma la classifica si basa anche su una serie di altri parametri, tutti estremamente rigorosi:il rapportotracosti distruttura e margini di intermediazione, il rapporto tra margine di interesse e margine di intermediazione, tra impieghi verso clienti e raccolta diretta, l'indice di redditività, il rapportotra sofferenzenette eimpieghi, tra costo del lavoro e dipendenti,la raccolta media perdipendente e,dunque, la produttività dell'esercizio.

Una garanzia
«La serietà dell'indagine e i parametri presi in considerazione, unitamente all'autorevolezza delle due testate (Italia Oggi e Milano Finanza) che redigono l'Atlante dichiara il dg Nicola Toti sono una garanzia del rigore di questa classifica.
Proprio per questo ci sentiamo particolarmente onorati di aver guadagnato il primo posto. Un posizionamento che conferma un percorso virtuoso che già in passato ci ha visto ai vertici della classifica: lo scorso anno la nostra banca era stata definita "top performer" e si era collocata al terzo posto tra le banche commerciali della Regione Lazio. Negli ultimi anni, ha sempre guadagnato le prime posizioni a livello provinciale e nazionale e di questo dobbiamo certamente ringraziare tutto il nostro personale che, con impegno e dedizione, ha lavorato quotidianamente con professionalità e competenza».

Lo sguardo al futuro
«L'orgoglio per la posizione di assoluta leadership che ci viene riconosciuta a livello regionale – aggiunge il vicepresidente Vincenzo Formisano – si coniuga alla consapevolezza di dover continuare a lavorare mantenendo fermo e saldo il nostro impegno etico-sociale e continuando a guardare alle cose, alle situazioni, alle persone e al futuro tenendo presenti non soltanto le dimensioni economiche e finanziarie ma anche il benessere del nostro territorio». È infatti lo sguardo al futuro l'altro elemento costante dell'attività della BpC, che continua a progettare innovazioni. «Ci saranno anche importanti novità per quanto riguarda l'attività di comunicazione del nostro Istituto, sia online che offline aggiunge il vice presidente Saremo presenti e attivi sia sui mezzi di comunicazione tradizionali sia su quelli di comunicazione legati alla dimensione digitale e alle nuove tecnologie. Anche il giornale, BpC News, torna completamente rinnovato, con l'ambizione di essere non semplicemente un organo di comunicazione aziendale ma una rivista capace di raccontare storie, di attraversare il territorio, di valorizzare la bellezza, di ricercare e far conoscere l'eccellenza».

Una continuità che premia
La continuità dei risultati ottenuti dalla Banca Popolare del Cassinate testimonia l'alto livello di efficienza organizzativa che ha continuato a verificare e a studiare le tendenze del mercato e ha formulato risposte adeguate alle aspettative dei clienti e alle esigenze dettate dal quadro economico locale e nazionale. Inoltre, pur nella attuale difficile congiuntura economica, la BpC ha inteso comunque innovare il proprio modello commerciale e distributivo con l'intento di migliorare le proprie performance e i propri indici economici e patrimoniali. Una banca cresciuta nel suo territorio, che ha scalato una classifica regionale fino a imporsi su decine di realtà e che fa sentire costante la sua presenza in ambito sportivo, culturale, associazionistico e in ogni piccola e grande iniziativa dal sociale al volontariato.