Polveri sottili oltre le medie a dicembre. Torna a lanciare l'allarme l'associazione Medici di famiglia per l'ambiente sulle concentrazioni di Pm10, Pm2,5 e Pm1, calcolate con il sistema Ancler.

Ciò, spiegano i medici, «consente, in qualsiasi momento, di conoscere e registrare, per ogni zona della città, la concentrazione delle polveri sottili. Si individuano le condizioni di pericolosità, che si realizzano con differenze significative tra zone diverse e con picchi di sforamento che superano di 5-7 volte i limiti e di oltre 10-15 volte i valori raccomandati dall'Organizzazione mondiale della sanità».

Per l'associazione «parametro significativo è il conto delle ore in cui si respira aria con concentrazioni di Pm oltre i limiti. A dicembre al centro storico si è registrato un numero di ore con Pm oltre i limiti di legge nel 52% del tempo, nella parte bassa di oltre 80%. Una media mensile rispettivamente di 50mcg/m3 e 120mcg/m3».

L'associazione invita «a consultare il sito www.ancler, dove risulta la concentrazione del Pm in tempo reale nei vari quartieri della città ed a programmare le attività quotidiane secondo i valori riscontrati». Ricordando, soprattutto ad anziani e bambini, di evitare i luoghi dove le Pm sono alte.