Era ai domiciliari da due giorni, con divieto di allontanarsi senza autorizzazione dell'autorità giudiziaria, come disposto dal Tribunale di Frosinone, in quanto lo scorso mese di dicembre si era reso autore di una rapina aggravata presso una cartolibreria di Vico nel Lazio. Ma ha evaso i domiciliari e per lui, un cinquantaduenne del luogo, si sono riaperte le porte del carcere.

L'arrestato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Stazione in attesa del rito direttissimo. I militari della locale stazione durante un servizio di controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio hanno arrestato in flagranza di reato, per il reato di "evasione" il cinquantaduenne, già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio, la pubblica amministrazione, stupefacenti e rapina.