Messa in sicurezza della Casilina: il sindaco Roberto Zeppieri scrive al direttore dell'Astral Daniele Lucci chiedendo un intervento urgente sul pericoloso tratto in prossimità dell'ex casa cantoniera, dove sorgono attività commerciali, servizi, centri sanitari e impianti sportivi. Il tratto è quello che va dal km 93 al km 95+0,50, un tratto ad alta densità di traffico e alto grado di urbanizzazione, che versa in condizioni precarie.

Di qui la richiesta urgente di intervento inviata al prefetto Ignazio Portelli, all'Anas, all'amministratore unico Astral Antonio Mallamo, al presidente della provincia Antonio Pompeo e alla presidente dell'ASI di Frosinone. L'adeguamento del tratto prevede la realizzazione di marciapiedi, di una rotatoria, della pubblica illuminazione, di attraversamenti pedonali rialzati, bande sonore e segnaletica orizzontale, verticale e luminosa.

«Si tratta di un intervento richiesto con urgenza in considerazione della pericolosità del tratto e dei continui incidenti registrati - spiega il sindaco Zeppieri - Confido nella sensibilità del direttore Lucci che ha compreso le criticità da me sollevate e ringrazio il presidente Pompeo che mi ha sostenuto nella richiesta la cui urgenza è stata oggettivamente riconosciuta da tutti i soggetti coinvolti».

E conclude: «Mi auguro che l'intervento venga condiviso e segnalato in modo tale da eliminare ogni rischio e ridurre l'incidenza dei sinistri, ad oggi davvero preoccupante. Ricordo che presso l'ex casa cantoniera sarà realizzato il centro ambulatoriale e sanitario al servizio del comprensorio, per cui i rischi stradali sono destinati a crescere. Di qui l'importanza delle opere previste».