Maltrattava la moglie. Ripetutamente. Violenze tali da creare un inferno fisico e nell'animo. Mura domestiche diventate una prigione. Così la polizia di Stato del Commissariato di Cassino ha avviato mirate indagini e poco fa è scaturito l'arresto di un trentenne del Cassinate.

SEGUONO AGGIORNAMENTI