Natale silenzioso e attonito a Cassino, Cervaro e San Vittore. Il pensiero di Margherita, 36 anni, non lascia indifferente nessuno. Al contrario infligge una sferzata di dolore in ogni cuore. Dopo l'esame esterno il magistrato, la dottoressa Siravo, ha rilasciato la salma. Ora saranno i familiari a decidere, in un Natale di assoluto dolore, la data dei funerali. Intanto il sindaco di Cervaro Angelo D'Aliesio ha espresso - a nome dell'amministrazione - il più sentito cordoglio ma anche profonda vicinanza alle famiglia Risi e Angelone per la prematura scomparsa di Margherita. "Profonda vicinanza anche al papà, ex dipendente comunale, al quale va il nostro abbraccio", ha detto il primo cittadino. Analoghi sentimenti quelli espressi dal sindaco di San Vittore Nadia Bucci che rivolge condoglianze a queste famiglie così duramente colpite dal lutto. Intanto migliorano le condizioni dei bambini che erano in macchina con la giovane Margherita Risi. Il più piccolo si trova al Santa Scolastica mentre il figlio di otto anni è stato operato al Bambino Gesù e la sua situazione è assolutamente sotto controllo.
Restano le immagini di quel terribile schianto che, a mezzogiorno di ieri, ha tolto una mamma, una moglie, una figlia, un'amica a tutti. Uno schianto tra una Peugeot e una Mercedes che non le ha lasciato campo su quella maledetta superstrada che troppe famiglie ha fatto piangere. Ecco il pianto. Silenzioso e costante. Un Natale di pianto e di dolore per tre comuni che si stringono a una famiglia così duramente provata in attesa dell'ultimo saluto a Margherita per un abbraccio corale.