Sora- Vandali senza freni e senza pietà. Sono quelli che hanno bucato gli pneumatici di un mezzo per il trasporto dei disabili. L'amministrazione comunale condanna con forza il vile gesto che ha preso di mira il furgoncino attrezzato in dotazione ai servizi sociali del Comune, oggetto dello spregevole atto vandalico nella notte di lunedì scorso. Il furgone in questione era parcheggiato, insieme a un'altra vettura in uso ai servizi sociali, ai piedi del Palazzo Venezia che si affaccia sul corso. Il fatto è avvenuto in una traversa, in una zona centralissima, probabilmente durante la notte.

Ora gli uffici comunali stanno provvedendo a cercare un'altra sistemazione per la custodia dei due mezzi. «Due gomme sono state volutamente forate più volte con il chiaro intento di non rendere utilizzabile il mezzo che aiuta negli spostamenti molti ragazzi disabili della città -spiegano dal municipio- Il Comune ha sporto prontamente denuncia alle competenti autorità e nella giornata di ieri ha provveduto tempestivamente alla sostituzione delle gomme forate». Il sindaco Roberto De Donatis e l'assessore alle politiche sociali Veronica Di Ruscio hanno commentato la notizia ribadendo che «il senso civico è un valore che deve essere continuamente difeso e coltivato in ogni sede, dalle scuole fino alle massime istituzioni dello Stato. Azioni come queste, anche se isolate e provenienti da una mano vile, vanno a colpire i più vulnerabili che la comunità deve sostenere ed aiutare». E aggiungono: «Faremo quadrato attorno agli operatori dei servizi sociali che sono stati vittime di questo gesto deprecabile e proseguiremo con i nostri progetti sul sociale, che rimane uno degli assi prioritari di intervento. La comunità sorana in questi giorni ha dimostrato grande coesione e solidarietà, qualità che non devono essere intaccate da isolate condotte come questa».