A Fiuggi è nata la "Banca del tempo". L'obiettivo è lo sviluppo di un'economia basata sulle relazioni e lo scambio dei saperi e delle passioni, misurato attraverso il tempo e non il denaro. Hanno presentato l'iniziativa Cinzia Zanier, presidente dell'associazione, Roberta Moro, vicepresidente, Mariangela Sforza, segretario, ed Elisa Costantini, tesoriere.
Il progetto ha preso il via venerdì nella sala consiliare di Fiuggi.

Presente come ospite la presidente onoraria della rete nazionale delle "Banche del tempo" e coordinatrice regionale Maria Luisa Petrucci.«Osservatorio dei bisogni e delle risorse del territorio», con queste parole la Petrucci ha spiegato le grandi potenzialità della "Banca del tempo". «Ringraziamo le tante persone che sono intervenute all'incontro – ha sottolineato – Tra queste l'assessore Simona Girolami, il vicesindaco Marina Tucciarelli, il consigliere Simona D'Adamio e il consigliere Fabrizio Martini.

La "Banca del tempo" – ha concluso – è un progetto di innovazione sociale, basato sulla solidarietà e sulla reciprocità dello scambio paritario tra le persone. Il tempo, unità di misura degli scambi, rappresenta una delle cose più preziose per tutti noi. Impiegarlo per gli altri, scambiando ciò che si sa fare per ottenere ciò che non si è capace di fare, è alla base della relazione e la Banca del tempo costituisce l'intermediario di questi rapporti»