Bimba precipita per nove metri dal balcone al terzo piano della sua abitazione su corso della Repubblica, un albero attutisce la caduta e le salva la vita. La città lo "ringrazia" riempiendolo di luci colorate, mentre i tanti gruppi di preghiera che si sono formati in città sono tutti accanto a lei. 
Un modo simbolico per tenere viva la speranza, per tenere viva quella luce piccola e piena di vita: con grande commozione la città ha deciso di avvolgere il piccolo alberello  - che ha sicuramente evitato il peggio per la piccola, caduta nel vuoto per 9 metri - di luminarie. Non è un caso che la fila di alberi lungo il trafficato corso della Repubblica era spoglia: quell'unico alberello, coi rami e il tronco illuminato, ha evitato che il corpicino della piccola di nazionalità nigeriana, di poco meno di sei anni, si schiantasse irrimediabilmente al suolo. Dopo un delicato intervento al polmone al Bambin Gesù,  resta grave ma stabile. I medici sperano in una rapida ripresa, la comunità si è riunita in preghiera. Una partecipazione corale, da togliere il fiato. I tanti gruppi di preghiera, fuori e dentro i social, così come l'intera comunità di Cassino stanno tenendo alta la speranza che la bambina possa tornare presto a giocare.
A ricostruire la dinamica, invece, ci penseranno gli agenti del Commissariato di Cassino, guidati dal dottor Mascia, coordinati dalla procura. Bisognerà stabilire cosa sia accaduto in quei momenti terribili e perché la bimba fosse in casa solo con un fratellino. Ma ora l'attenzione è tutta per la piccola e per le sue condizioni.