Hanno prima mangiato e bevuto tranquillamente. Poi, al momento del pagamento, si sono scagliati contro il personale e hanno messo a soqquadro il locale. Questa la prima ricostruzione della polizia della Sottosezione A1 di Cassino - guidata dal comandante Cerilli - che ha provveduto a denunciare otto tifosi del Foggia, accusati dell'aggressione nell'area di servizio di Castrocielo.

Il racconto
Tutto è accaduto nella mattinata di domenica a Castrocielo, lungo l'autostrada A1, nei locali dell'Autogrill Casilina Est. Era una domenica come tante altre, uno dei giorni di maggiore affollamento per gli Autogrill. I tifosi arrivati a Castrocielo hanno deciso di fare una sosta per riposarsi. Così, come tanti altri clienti, sono entrati nel locale per mangiare qualcosa prima di rimettersi in viaggio, direzione Livorno dove nel pomeriggio era in programma la partita del campionato di serie B, Livorno - Foggia. Partita, poi, persa dalla squadra pugliese per 3 a 1: un'amarezza doppia per gli otto tifosi che, invece di essere in curva a tifare e sostenere i rossoneri, hanno dovuto cercare di sbrigare tutte le pratiche relative agli accertamenti in corso dopo il parapiglia.

Momenti di terrore - infatti - quelli vissuti nel locale, sia da parte degli altri clienti presenti che del personale dell'Autogrill che era al lavoro. Nessuno si sarebbe aspettato una reazione del genere da parte dei tifosi che avrebbero buttato in aria prodotti e stand espositivi, danneggiandoli. Una furia che - sempre in base a quanto ricostruito dagli agenti della Sottosezione di Cassino - si sarebbe abbattuta anche sul personale.

Sono stati proprio i dipendenti a lanciare l'allarme alla polizia: immediato l'arrivo degli agenti che ha permesso di fermare otto persone, identificarle e denunciarle per furto, danneggiamento e lesioni. Per alcuni dipendenti è stato necessario anche il ricovero in ospedale.

I precedenti
Una vicenda purtroppo non isolata. Non è la prima volta che dei tifosi creano problemi di ordine pubblico o saccheggiano i locali lungo la tratta autostradale. Alla ribalta della cronaca, qualche anno fa, l'Autogrill La Macchia Ovest di Anagni. In quel caso protagonisti erano stati decine di tifosi del Napoli che, di ritorno a casa dopo aver assistito a una partita di Coppa Italia, avevano saccheggiato e distrutto l'interno dell'Autogrill.