Si è aperto ieri il processo a carico di Guglielmo e Angelo Morelli, difesi dagli avvocati Francesco Palumbo e Giovanni Sibilio. I due finirono nei guai il 22 luglio 2017 a seguito di una rissa in un ristorante di Villa Santa Lucia. In quell'occasione i due rimasero coinvolti in una violenta rissa ai danni del proprietario e gestore di una nota attività di ristorazione presso la quale si era tenuto un banchetto di famiglia.

La discussione, nata a seguito di questioni sul pagamento delle consumazioni, degenerò in pochi attimi dal litigio alle botte con inseguimento tra i locali del ristorante, dalla sala, alla cucina al piazzale retrostante. Ieri sono stati ascoltati alcuni testimoni delle forze dell'ordine che effettuarono gli interventi al momento della lite, nella notte tra venerdì 21 e sabato 22 luglio 2017, e poi nei giorni seguenti.

Il proprietario del locale, che riportò diverse lesioni sia al volto che al corpo, ma si riservò di sporgere querela.
Anche nei giorni seguenti l'imprenditore non presentò denuncia per l'accaduto. Il processo è nella fase iniziale di formazione dell'istruttoria dibattimentale, la prossima udienza si terrà l'8 gennaio e saranno ascoltati altri testimoni per far chiarezza su quanto accaduto.