Evade dai domiciliari per la settima volta, arrestato ancora dai carabinieri: un record. Nei guai è finito, per l'ennesima volta, Leandro La Marra di Sant'Elia Fiumerapido, già noto per la contestata violenza sessuale in corsia. L'uomo, lo ricordiamo, era sottoposto al regime degli arresti domiciliari dal Tribunale di Roma, poiché tratto in arresto all'interno del Policlinico Umberto I di Roma nella flagranza del reato di tentata violenza sessuale nei confronti di una donna. Ma a pesare sarebbero (almeno numericamente) i tanti tentativi di allontanarsi da casa. L'ultima volta i militari lo avevano trovato fuori soltanto lo scorso 12 novembre e per questo era stato ratto in arresto; dopo la direttissima era tornato ancora ai domiciliari.

Ieri mattina è stato fermato dai militari alla stazione di Cassino di ritorno da Napoli. Ed è finito nuovamente nei guai: l'uomo in sede di convalida avrebbe spiegato di essersi recato a Napoli per questioni private, dovendo accompagnare la compagna ad una visita medica. Ma senza seguire la giusta "procedura". Il suo legale ha avanzato la richiesta di un abbreviato condizionato a una perizia psichiatrica. Convalidata la misura, il giovane è tornato ai domiciliari.