Quattro rapine ai benzinai a distanza di poche ore, tra le province di Frosinone e Latina. Due trentenni, uno di Ceccano e l'altro residente a Lenola, sono stati arrestati dalla polizia. Potrebbero essere loro gli autori. I giovani sono stati intercettati nella tarda mattinata di ieri dalla polizia, dopo il colpo a un distributore in via America Latina, a Frosinone. E le modalità sono le stesse del raid nella tarda serata di venerdì a Patrica, al New Energy. Forse si tratta dello stesso "duo" e probabilmente di quello in azione all'alba di ieri tra Lenola e Fondi, in provincia di Latina.

La ricostruzione
L'arrivo con una Bmw X1, targa dell'auto e volto coperti. Di mira distributori di carburanti. Il primo alle 23.30 di venerdì scorso sulla Monti Lepini, al New Energy, alle prime ore dell'alba sull'Appia tra Fondi e Lenola nel caffè shop dell'Eni; poco dopo, un colpo identico lungo la provinciale per Lenola. Nella tarda mattinata di ieri, intorno alle 13, in via America Latina, il raid a Frosinone. Ad agire in tutti gli episodi due banditi, a Patrica e in via America Latina avevano uno di loro aveva in pugno un taser (pistola elettrica). Sono in corso accertamenti dei carabinieri e polizia per verificare se gli autori delle quattro rapine siano gli stessi.

I raid a Patrica e a Frosinone
In quindici secondi hanno rapinato uno dei due dipendenti del New Energy sulla Monti Lepini. Sono scesi dalla Bmw X1 e hanno raggiunto il benzinaio derubato del borsello con all'interno circa 2.000 euro. Le telecamere hanno ripreso le fasi della rapina. Ieri intorno alle 13 il colpo in un altro distributore, in via America Latina. Lanciato l'allarme, la Bmw serie 1 scura è stata intercettata dagli agenti della Squadra Volante: ne è nato un inseguimento in direzione Ceccano. Fermata l'auto è scattato l'arresto per il trentenne di Lenola mentre il complice è riuscito a fuggire. Visionate le telecamere a circuito chiuso dell'impianto di Via America Latina gli agenti sono riusciti ad identificarlo nel trentenne originario di Ceccano. L'uomo è stato arrestato nei pressi della sua abitazione.

«Questa notte purtroppo siamo stati vittime di una rapina nel nostro impianto di Patrica il post sulla pagina facebook di New Energy Per fortuna i due malviventi se ne sono andati senza fare del male a nessuno e dopo poche ore sono stati arrestati dalla polizia. Nonostante lo spavento, sappiate che non ci siamo fermati neanche per un minuto. I nostri ragazzi vi aspettano come sempre per offrirvi il nostro servizio unico h24. Ricorda che noi mettiamo il cuore nel tuo motore».